PRESENTATA LA CAMPAGNA PROMOZIONALE DEI GIOCHI DE LE PORTE 2016

///PRESENTATA LA CAMPAGNA PROMOZIONALE DEI GIOCHI DE LE PORTE 2016

E’ stata presentata sabato pomeriggio la campagna promozionale dei Giochi de le Porte per l’edizione 2016. Il presidente Sergio Ponti ha sottolineato come il manifesto e la brochure, nella loro rinnovata veste grafica, rappresentano anche un patto con il territorio che ne sostiene l’identità. Ponti ha poi voluto ringraziare gli sponsor, in particolar modo la Rocchetta, e l’Amministrazione Comunale per l’attenzione sempre maggiore rivolta a questa festa.

L’obiettivo, sempre secondo il presidente, è quello di esportare i Giochi de le Porte anche nelle altre città umbre che hanno rievocazioni medievali, oltre a farsi conoscere su tutto il territorio nazionale grazie agli accordi stipulati con i portali Umbria Turismo e Bella Umbria. Inoltre la manifestazione sarà presente sulla Guida dei Ristoranti delle Marche uscita a giugno e c’è in cantiere anche la presenza sulla Guida dei Ristoranti dell’Umbria che uscirà ad ottobre, a riconferma del lavoro sul territorio da cui lo slogan “Scopri il Medioevo vicino a te”. La parola è poi passata a Fabrizio Ardenti, responsabile marketing dell’Ente, che ha sottolineato il fatto di voler puntare sul territorio umbro-marchigiano per la promozione mirata dell’evento, coprendo un raggio di 200 km. La scelta delle immagini del manifesto (che sarà affisso in molte città umbre e marchigiane come ad esempio Bevagna che ospita in questi giorni il Mercato delle Gaite) e della brochure, come ha spiegato Ardenti, non è stata casuale, ma si è voluto puntare sulla bellezza e sulla freschezza giovanile che può colpire immediatamente chi le guarda. Le nuove brochure sono state distribuite domenica 12 giugno in occasione del Palio di Perugia, e Ardenti ha constatato con orgoglio che molte persone conoscevano la festa e la ritenevano di qualità. Ardenti ha poi concluso dicendo che le brochure saranno distribuite a tutti i ristoratori ed albergatori di Gualdo, ed inoltre, grazie al Polo Museale, verranno distribuite assieme a quelle della mostra di Ligabue e Ghizzardi che sta avendo risalto a livello nazionale. Il messaggio che deve passare, sempre secondo Ardenti, è che i Giochi de le Porte sono una festa di qualità e che ci sono eventi collaterali tutto l’anno, non solo a settembre. Il Sindaco Massimiliano Presciutti ha poi aggiunto che l’Ente deve avere sempre più un ruolo primario e che la città di Gualdo Tadino sta diventando sempre più importante a livello culturale. In chiusura, l’assessore Giorgio Locchi ha ricordato che l’Amministrazione sta lavorando anche per stringere un accordo di rilievo con il Touring Club che potrebbe portare ulteriori benefici in termini turistici. La serata di sabato 18 giugno si è conclusa con la tradizionale Cena dei cento giorni, che ha visto la partecipazione di ben 400 portaioli in Piazza Mazzini. L’evento è stato ottimamente organizzato dai comitati di porta, così come ottimo è stato il menù preparato dai cuochi. A mezzanotte, poi, i Priori si sono ritrovati sul terrazzo del Palazzo Comunale ed hanno ufficialmente dato il via al conto alla rovescia verso la manifestazione settembrina.

Ufficio Stampa Ente Giochi de le Porte